domenica 23 agosto 2015

Transessuale

Ciao, oggi " riapro il topic LGBTQIA" che avevo in realtà cominciato a trattare parlandovi di G&T la Webserie.
Comincerò argomento dopo argomento a parlarvi di alcune informazioni sul mondo T che sicuramente le persone transessuali e/o transgender potrebbero già conoscere ma che probabilmente molta gente, fuori da questa comunità, può ignorare o conoscere in modo incompleto e/o errato.

Trovo utile, per quanto concerne le mie conoscenze, porre chiarezza e " combattere " la disinformazione anche per avviarsi verso un utopistico ( almeno sino ad oggi, domani non si sa ) mondo migliore.

Mi piacerebbe, prima di affrontare le varie tematiche, partire dalla cosa più basilare e complicata che c'è... Essere Transessuale!

Ma cosa vuol dire tutto questo?

La transessualità è la condizione in cui una persona si trova ad avere una scissione tra Genere ( anatomia, fisicità del corpo ) e Identità di Genere ( psicologia della persona ).

Tale separazione che solitamente crea conflitto tra le due si chiama " Disforia di Genere " ( DIG ) ed è una patologia che viene " diagnosticata " dopo vari esami da medici di natura psicologica ed endocrinologica.

È tuttavia IMPORTANTISSIMO precisare che NESSUNO mai nella vita potrà mai diagnosticare con esami, delle più svariate nature, chi sentiamo di essere.

Questo vuol dire che, ci sono persone che prendono coscienza della propria natura e capiscono che la propria identità di genere è distonica rispetto al proprio genere pur non effettuando nessun tipo di esame.

Non è un medico a dichiarare chi sei e/o puoi essere.

Psicologi e/o psicoterapeuti possono però aiutarci ad intraprendere un percorso interiore alla scoperta di NOI,  perché prima di compiere certi passi, che porteranno degli effettivi cambiamenti nella nostra vita, dobbiamo cominciare ad affrontare le ombre che abbiamo dentro e che potrebbero per esempio essere " enfatizzate " con l'assunzione di ormoni che è risaputo portare dei leggeri sbalzi umorali.

Un percorso che ci aiuti a comprendere a pieno se vogliamo transitare, in che modo vogliamo farlo, fino a che punto vogliamo arrivare.

Perché non esistono standard che ci impongono chi e/o come dobbiamo essere.

Ad ogni modo, la disforia o distonia non ha un momento preciso in cui si sviluppa, nella maggior parte dei casi avviene in adolescenza dove ogni individuo esce dal " Mondo dei Bambini " per entrare nel " Mondo degli Adulti " anche scoprendo il proprio corpo e la propria natura.

Molti comunque sono i casi in cui è presente già in tenera età, più radi sono quelli in cui si sviluppa in età molto adulta, probabilmente in quest'ultimo caso ci potrebbe essere stata un po' di autocensura per i più svariati motivi.

Quando si parla di Generi ci stiamo riferendo a Maschio e Femmina, sono quelli che troviamo sui documenti, e che ci identificano fino a che non abbiamo sviluppato un'identità di Genere, che solitamente avviene durante la pubertà.

Infatti se ci pensiamo non diciamo che i bambini sono bambino uomo o bambino donna, ma ben sì maschietti e femminucce.

Quando invece si parla di Identità di Genere, stiamo parlando di come una persona sente di essere... È la vera natura, l'essenza, il modo in cui si identifica, in cui pensa, agisce e si relaziona con le altre persone, è il cuore, la mente e l'anima di quella persona.

I termini che useremo in questo caso sono Uomo e Donna, per questo infatti anche la parola Transessuale si divide in due categorie:

- Le Transessuali MTF
- I Transessuali FTM.

Nel caso delle persone MTF si tratta di DONNE nate maschio ( perché questo è il corpo con cui nascono ) ma che non sono MAI state UOMO; per questo quando si parlerà con una MTF per non offendere la sensibilità di tale persona è bene trattarla da donna e usare il LEI, perché si tratta di una persona che sta intraprendendo un percorso ( psicologico, ormonale e/o chirurgico ) per transitare dal genere Maschio al genere Femmina da qui appunto MTF ( Male to Female ).

Ritornando all'esempio dei bambini, una MTF è stata ( perché nel momento in cui si è " sviluppata " la propria identità è già una Donna e quindi non si potrebbe dire " è stato " perché si andrebbe ad offendere la persona ) un bambino maschio e questo è un dato oggettivo di fatto.

Nel caso delle persone FTM si tratta di UOMINI nati femmina ( si parla ovviamente sempre di corpo ) ma che non sono MAI stati DONNE; in questo caso quando parliamo con un FTM usiamo il LUI per non offendere la persona.


Una domanda che mi viene spesso posta è se esiste differenza tra Transessuale e Transgender, e nel
caso vi sia, quale fosse.


La risposta è ovviamente affermativa.

Esiste quindi una differenza tra transessuale e transgender.

Di cui vi ho parlato nello specifico in Trans... GENDER or SEXUAL?

Perché ho ritenuto che per cominciare è bene comprendere cosa significhi essere una persona TRANS.

Indipendentemente dalla desinenza della parola.

Perché una persona arriva a definirsi trans e soprattutto quali sono i modi corretti di approcciarsi ad una persona trans senza finire per ferire e/o mancare di rispetto alla stessa, pur non volendo, a causa di una sbagliata informazione di base che purtroppo gli stessi mezzi di informazione, imperterriti continuano a proliferare nonostante le molteplici segnalazioni da parte di tutte noi persone appartenenti al mondo LGBTQIA.

Mi piacerebbe conoscere anche il vostro pensiero, ovviamente se avete domande e/o perplessità non vi resta che scrivere un commento.

Un bacio
Shikal Michelle 

domenica 9 agosto 2015

Dermo Bagno Eco-Biologico Aloe Vera by Omia Laboratories | REVIEW

Ciao,
oggi vi parlo del Dermo Bagno Eco-Biologico Aloe Vera di Omia Laboratories.


Si tratta di un prodotto naturale.

La consistenza è abbastanza liquida.

La profumazione è erbacea.

Non produce molta schiuma.

Con gel d'Aloe Vera e Vitamina E e ingredienti provenienti da agricoltura biologica.

Privo di parabeni, SLES, PEG, coloranti sintenti e glicole propilenico.

Possiede le certificazione ICEA e Cruelty Free.



INCI:
Immagine AQUA ( solvente )
Immagine COCAMIDOPROPYL BETAINE ( tensioattivo )
Immagine SODIUM LAUROYL SARCOSINATE** ( antistatico / tensioattivo / viscosizzante )
Immagine ALOE BARBADENSIS LEAF JUICE* ( emolliente )
Immagine COCOGLUCOSIDE** ( tensioattivo nonionico )
Immagine GLYCERYL OLEATE** ( emolliente / emulsionante )
Immagine GLYCERIN** ( denaturante / umettante / solvente 
Immagine SODIUM CHLORIDE** ( viscosizzante )
Immagine SODIUM COCOYL HYDROLYZED WHEAT PROTEIN** ( tensioattivo )
Immagine PCA** ( umettante )
Immagine TOCOPHEROL ( antiossidante )
Immagine PHENOXYETHANOL ( conservante )
Immagine SODIUM BENZOATE ( preservante )
Immagine CITRIC ACID ( agente tampone / sequestrante )
Immagine TETRASODIUM GLUTAMATE DIACETATE ( chelante )
Immagine PARFUM


* Ingredienti da Agricoltura Biologica / from Organic Farming
** Origine Naturale / Natural Origini


• SCHEDA TECNICA •

QUANTITÀ: 400 ml
PACKAGING: Plastica
PAO: 12 m
PREZZO: 4,25 €
REPERIBILITÀ: Acqua & Sapone, Tigotà, Ipercoop, Esselunga, Carrefour.
PRO: Pulisce molto bene la pelle ( anche del viso ) rimanendo molto delicato, produce una discreta schiuma, possiede un leggero e fresco profumo leggermente agrumato, certificato ICEA, ecobiologico.
CONTRO: Nessuno
VOTO: 7/8 
LO CONSIGLIO?: A tutte le persone che desiderano un prodotto naturale, biologico, che deterga per bene il derma rimanendo molto delicato, anche sulle pelli più sensibili.


✎ CONSIDERAZIONE FINALE

Sono sempre alla ricerca di prodotti naturali che siano facilmente reperibili e possibilmente che non costino " un occhio della testa ".

Per questo quando trovo prodotti ( con queste caratteristiche ) in posti come Acqua & Sapone ( o simili ) sono molto curiosa di provarli.

Così è stato per questo bagnoschiuma.

Inizialmente la profumazione non mi faceva impazzire anche perché non era arrivato ancora il periodo caldo di questo 2015, tuttavia appena le temperature si sono alzate ho cominciato ad adorarlo perché risultava fresco, delicato e leggermente agrumato.

Con il Caldo Torrido che abbiamo avuto quest'estate una profumazione dolce e avvolgente era fonte di ulteriore caldo, invece questo tipo di profumazione è caduta a pennello.

Tuttavia immagino che in Inverno o comunque nel periodo freddo, potrebbe essere piacevole avere lo stesso prodotto con una profumazione più dolce e " calda ".

Per il resto è un ottimo prodotto perché pulisce per bene senza risultare aggressivo.

Come sapete ( se leggete il mio blog ) io ho una pelle molto delicata, tanti dei bagnoschiuma che si trovano in commercio ( sia al supermercato che in farmacia, quindi sia più low che high cost ) sono estremamente incompatibili con il mio derma che tende ad irritarsi terribilmente.

Mi riempio di chiazze rosse e provo prurito per qualche ora.

Invece con questo prodotto mi sono trovata benissimo, l'ho provato anche in viso e l'ho inserito anche nel mio Scrub Cambia Pelle e non mi ha ancora riservato ( per fortuna ) brutte sorprese.

Secondo me sarebbe interessante averne anche una versione dal profumo più dolce, nonostante il profumo di questo prodotto rispecchi esattamente il claim dello stesso.

Se avete provato questo prodotto, mi piacerebbe conoscere anche il vostro parere.


Un bacio
Shikal Michelle 

mercoledì 5 agosto 2015

Cereali e Legumi Estivi

Ciao,
la ricetta di oggi è Cereali e Legumi Estivi.

Un piatto ispiratomi dalla classica Insalata di Riso Estiva.


∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞

 Difficoltà: Bassa

 Tempo: 15 Minuti

 Prezzo: Medio 

∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞

 RICETTA per 4 Persone

200 g di Riso Integrale
200 g di Minestra di Cereali e Legumi
240 g di Fagioli Giganti
Sale, Pepe, Paprika, Zenzero, Basilico, Olivo EVO q.b.

∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞∞


1. Comincio cuocendo la minestra di cerali e legumi.
Si tratta di un mix che trovo comodamente al supermercato.

2. Nello stesso momento preparo anche il riso integrale.
Girando costantemente per evitare che si attacchino.


3. Dopo averli cotti,privati dell'acqua di cottura e lasciati raffreddare ( per evitare che si sfaldino mescolando ) 10 minuti circa, aggiungo una scatola di fagioli. 

4. Concludo aggiungendo sale e pepe a piacere, un filo d'olio evo e le spezie che più preferite.
Io ho usato zenzero e paprika dolce perché rimangono comunque " fresche ", non opterei per il curry che è una spezia dal sapore inteso e " invernale ".



Per l'impiattamento ho servito con un'altro filo d'olio evo ( potete anche ometterlo ) e un trito di foglie di basilico fresco.

Questo piatto nasce dalla volontà di varia la classica insalata di riso che può contenere animali e derivati ( che io al momento preferisco non consumare ) e dalla voglia di mantenere equilibrati tutti i valori nutrizionali del mio corpo con un bel piatto di cerali e legumi, evitando però la classica minestra che con il caldo è impensabile.

Se gradite è possibile aggiungere un salsa come maionese o tartara ( fatte in casa o comprate ) esattamente come è possibile fare con la classica insalata di riso. 



Non dimenticate di farmi sapere il vostro parere e se replicate la ricetta fatemelo sapere inserendo #lericettedishikal tra i vostri hashtag.

Un bacio
Shikal Michelle